venerdì 19 dicembre 2008

Sformato di Panettone e tante emozioni


Ci sono cose che nella vita non trovano spazio, non trovano posto, non trovano parole: le emozioni enormi. Una cicatrice in una mano apre una voragine di ricordi che danno un pugno nello stomaco. Un pezzo di carta igienica arrotolato come per magia su un albero spoglio sembra messo lì ad arte ad aspettare i nostri occhi. Il vento freddo su un tramonto rosa della città in un momento così celeste che è il copione di un film, e dei protagonisti di un intreccio che sono consapevoli della trama assurda del tutto, e stringono mani senza parole. C'è un libricino scritto anni fa, che si pensava fosse importante, che fosse Tutto Lì. E ora, a distanza di tempo, capiamo che quella era solo la prefazione di una favola senza lieto fine, ma che è di una bellezza così struggente che leggerla è sempre un'emozione che lascia in una dolcissima apnea di dolore. Cicatrici. Ne ho anche io, non solo tu, e ne vado anche estremamente fiera. Il leone rosso ruggisce sempre.

Ok, prefazione un po' criptica per questa ricetta meravigliosa che mi ha fatto conoscere il mitico Iviano... Ricetta di Gualtiero Marchesi, molto facile, molto buona, molto calorica...ih ih ih!


DOSI PER UNO STAMPO DA UN LITRO E MEZZO
  • 500 g panettone
  • 150 g zucchero
  • 4 uova
  • 4 dl latte
  • 1 dl panna
  • 1 dl marsala secco
  • 1 bustina vanillina
  • 70 g mandorle o nocciole leggermente tostate
  • 70 g cioccolato fondente
  • 20 g burro
  • un pizzico di sale 
Imburrare uno stampo da plum-cake della capacità di 1,5 l circa. In una ciotola mescolare le uova con lo zucchero; aggiungere la vanillina, il sale, la panna, il latte e il marsala e mescolare facendo amalgamare bene gli ingredienti. passare al passino.Tritare grossolanamente le mandorle e dividere il cioccolato a scagliette. Privare il panettone della crosta, tagliarlo a fette dello spessore di 1 cm circa, distribuirne uno strato nello stampo preparato , cospargere con un poco delle mandorle tritate e scagliette di cioccolato e versarvi una parte del composto di uova, latte e marsala.Continuare con un altro strato di fette di panettone, mandorle, cioccolato e una parte di composto; terminare con le fette di panettone; gli ingredienti dovranno occupare 2/3 dello stampo; versarvi il composto rimasto facendolo assorbire completamente.Porre lo stampo in forno a 170° e far cuocere il dolce per 50-60 minuti.Toglierlo dal forno, lasciarlo raffreddare e sformarlo sul piatto di portata.IO l'ho servito con una salsa vaniglia, ovvero una crema inglese alla vaniglia. Buonissimo anche se fatto fino a tre giorni prima conservato in frigo e tenuto 2 ore a temperatura ambiente prima di gustarlo!



E ora....La CarissimaImma, che io adoro e ringrazio perchè è una donna davvero incredibile e che spero prima o poi riuscirò a incontrare, mi ha girato questo gioco "la letterina a babbo natale "che prevede poche regole: si tratta di fare un post con una letterina a Babbo Natale, le regole sono davvero poche: 1) ci deve essere tutto, dai regali spirituali (sarò più buono e andrò sempre a letto presto...) ai regali materiali.2) un regalo per il mondo 3) scegliere 5 amici a cui girare il gira-gioco4) mettere una figura che vi piace di Babbo Natale e scrivere che l'ha lanciato Anna Paola

"Caro BabboNatale, che cosa posso dirti...credo che dovrei cercare di essere una persona meno aggressiva e più comprensiva, credo che dovrei imparare a non tenere rancore e a cercare di perdonare chi mi ha fatto del male, forse non era intenzionale... Dovrei essere paziente, verso gli altri, verso i miei familiari in primis, e poi dovrei smettere di essere sempre così esigente verso me stessa e accettare i miei limiti. Però, lo so che è Natale, ma io quest'anno non chiedo regali: io voglio ringraziare. Quest'anno ringrazio chi ha creduto in me, ringrazio il buon Dio che mi ha progettata donna determinata e tenace e coraggiosa, ringrazio la vita che è stata generosa e che tanto mi ha dato in questi mesi, ringrazio per le emozioni, per le lacrime, per le vittorie, e anche per le sconfitte, che mi fanno crescere. Ringrazio chi mi ama, chi a distanza di anni mi vuole bene in modo incondizionato e purissimo, ringrazio chi mi stringe le mani forte facendole vibrare, chi mi sostiene e chi mi fa ridere, come le amiche. Ringrazio perchè sono fortunata e raccolgo l'amore che semino e la voglia di mettersi ogni tanto a nudo senza troppe maschere.
NOn vorrei regali materiali, davvero non mi servono, a parte un piccolo cruccio di donnina (ah...quel profumo mi piace da matti...) ma vorrei solo serenità e salute e calma e pace. E mando un abbraccio pieno di calore a tutti gli amici che passano di qui, grazie di cuore. Giro questa lettera a NightFairy, a Moscerino, a Serena, a Simo e a TwoSTella!

7 commenti:

Simo ha detto...

Grazie Chiara, lo farò...
...e complimenti per il tuo sformato di panettone....a dir poco divino!
Un bacio grande

dolci a ...gogo!!! ha detto...

tesoro mi emoziona sempre leggerti perche riesci con le parole a raccontare te stessa con sincerita calore e poi hai quella forza e determinazione che avvolge invece una persona dolcissima con un grande cuore quale tu sei...Chiara tra un po inizia un nuovo anno e nn abbandonare mai quella grinta ma, sorridi sempre perche è solo sorridendo alla vita che si vince...ti voglio un mondo di bene e davvero mi auguro che un giorno riusciremo ad incontrarci e magari perche no mangiando questo fantastico sformato di panettone:-)bacioni grandi,imma

NIGHTFAIRY ha detto...

Divino lo sformato, lo segno subito!sarà perfetto per queste feste!
Una letterina deliziosa! :*

Moscerino ha detto...

lo sformato è davvero bellissimo, molto raffinato....anche se davvero calorico! aggiungere altre uova e grassi al panettone mi pare un delitto contro la linea....ma durante le feste è bello fare strappi alla regola!
la tua lettera mi ha commossa....non so se scriverò la mia, ma è stato bello leggere la tua. non so se scriverla perchè non so cosa desiderare: quest'anno mi ha portato grandi gioie e grandi dolori, ma nonostante tutto non posso fare a meno di ritenermi fortunata per quello che ho...

Chiara ha detto...

che ricetta!!!perfetta per i giorni di festa!gusto ed eleganza uniti per un dolce di sicuro effetto!
le tue parole...brividi ed emozioni...stupende!
tanti auguri di un bellissimo Natale!!

matteo ha detto...

Ovunque proteggi la grazia del tuo cuore e della tua cucina. Un bacio a festa. m

Gunther ha detto...

trovo che sia un ottima idea per utilizzare il panettone

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà dell’autore e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. Copyright © 2007-2012 LePupilleGustative di Chiara Pallotti