mercoledì 6 luglio 2011

Quando un viaggio volge al termine... Comfort food: Torta albicocche e caramello


Il canto notturno delle anguille erranti di Viale Mecenate. Le rane alle quali "ridare una forma di rana perchè così spellate e decapitate sono orrende". Le lumache cotte e bollite da "rimettere nel guscio che sgusciate non si possono vedere". Le interiora da porzionare alle 7 del mattino. Nessun animale vivo sul set. Le zucche marce che esplodono emanando un odore da voltastomaco che ti trapana la testa. I chili di gelato da farci le riprese in centomila gradi estivi milanesi! Le ore a passo d'uomo in tangenziale. Il catering, maledetto catering, sempre sempre sempre lo stesso, grrrr.... La lotta al maltempo e il dono della "luce di Dio" per fare le foto. Le sveglie antelucane e le corse delle 6 del mattino. I bigodini in testa tutta la notte (ovviamente insonne) per avere un aspetto decoroso (e successo garantito!). La food designer (che poi beh, il titolo nn corrisponde alla professione). La ricerca folle delle foglie di bambù e il relativo piccolo furto... Le cassette da riempire, cassette da riempire, cassette da riempire.... Il tavolo da scenografare. La torta sette veli e Biasetto, che persona meravigliosa! Gli alimenti decomposti che cambiano forma/colore/odore/consistenza. Il banco del pesce di SoraLella a Fregene. I filetti di triglia volanti. L'adrenalina ancora forte a mezzanotte dopo giornate interminabili. Le due Me che ora hanno fatto pace tra di loro. L'accettazione con il mio passato. I miei amati ricettari da portare avanti come una crociata nel mezzo dei deliri. I fiori di zucca da me cucinati per famosissssssssssssimi imprenditori milanesi (e una gocciolina di sudore da pathos che scende dalla tempia mentre il suddetto li mangiava...)


Questo, e molto molto molto altro sono stati gli ultimi 3 mesi. Un viaggio nel viaggio, che tra una settimana volgerà al termine. Tanto non vedo l'ora che finisca questo lavoro, tanto so che ne sentirò la dannata mancanza e una volta che le porte del set si chiuderanno, per l'ultima volta, dietro le mie spalle so che scoppierò in un pianto. Liberatorio, isterico, malinconico e dannatamente viscerale. Ve lo racconterò. Tra circa 7 giorni.

Ecco un dolce che amo molto: torta sottosopra, in questo caso albicocche e caramello. Amore garantito.

INGREDIENTI

:: 6 albicocche mature ::
:: 200 gr di farina ::
:: 50 gr di frumina ::
:: 3 uova ::
:: 180 gr di zucchero + 8 cucchiai per caramellare::
:: 140 ml di latte ::
:: 80 gr farina di mandorle ::
:: 180 gr di burro ::
:: mezza bustina di lievito ::
:: vaniglia ::
:: limone ::

In una terrina montate i tuorli d'uovo con 3 cucchiai di acqua bollente fino a che saranno gonfi e spumosi. Aggiungete lo zucchero e continuate a montare. Aggiungete alternate farina ,farina di mandorle, frumina e il latte. Fate sciogliere a bagnomaria 150 grammi di  burro, fatelo intiepidire e versatelo a filo nel composto. Montate a neve gli albumi, aggiungeteli e terminate con vaniglia, limone e lievito. Foderate il fondo di una tortiera a cerniera con carta forno, imburrate e infarinate le pareti e sul fondo mettete 8 cucchiai di zucchero + qualche fiocco di burro, le albicocche lavate e tagliate a metà e sopra versate il composto. Cuocete in forno a 180° per circa 40 minuti, sfornate e capovolgete ancora calda sottosopra. Potete poi, come ulteriore tocco, versare ancora caramello fatto con zucchero e burro sulla superficie prima di servire. Molto comfort food.



11 commenti:

anna the nice ha detto...

Chiaretta bella, alla fine di questo tunnel trafficato ti aspetta la luce.
E' ancora alba, quindi dovrai aspettare un pochino, ma sei arrivata alla meta.
Puff puff che fatica.
L'ho avvertita, l'ho sentita, l'ho capita e un pochino mi sono sentita in colpa, perchè se ben ricordi la notizia, e quindi l'inizio, te l'ho data io....
Però hai sicuramente imparato tanto.
Almeno ad allenare la pazienza...
Un abbraccio e ora riposati.
anna

Kika ha detto...

velocissima e poi scappo al lavoro e poi dobbiam parlare alla fine del viaggio.
Buona giornata

dolci a ...gogo!!! ha detto...

Un periodo super intenso tesoro ma sono sicura che le soddisfazioni sono davvero tante quindi a breve ti concederai le sospirate vacanze per buttarti tutto lo stress alle spalle!!!Che meraviglia e che solarità che ha questo dolce è semplocemnete divino!!!
Un bacione e tvbbbbbbbbbbbbb,Imma

la sissa ha detto...

Peccato leggere e respirare questo sconforto, ma ne capisco la natura e quindi ti faccio un super augurio per il seguito del viaggio! Complimenti per tenacia e pazienza!
A presto,
Sissa
P.s. Adoro la rovesciata.
;) ciao

stella ha detto...

Chiara ciao! Siete gia' alla fine tra una settimana? Non vedo l'ora arrivi settembre...... un bacio

(i tuoi racconti sono sembre conditi di forti e intense emozioni, come le tue foto, come i colori che spiccano e pare che escono fuori dallo schermo)

p.s.: sto cercando invano le patate viola ;-)

Cinzia ha detto...

si capisce che è stata una salita, ma vuoi mettere la forza che si matura, dopo un po' di salite?
La torta è un buon modo per premiarsi, aspetto tra sette giorni:)

Aria ha detto...

mamma che bel blog, che bello foto, che belle ricette! oggi ti ho scoperta per caso, e da oggi ti seguirò! se ti va di passare da me ne sarei felice, a presto allora!

Simo ha detto...

Adesso sono curiosa di sapere...
Un abbraccio e dai che sei arrivata al tuo traguardo!
Un grande abbraccio, e...che torta deliziosa, scalda l'anima!

Laura ha detto...

Non vedo l'ora di saperne di più Chiara..Il tuo modo di dirci le cose non mi stanca mai..
Torta da provare, fa molto Granger...
E i fiori di ibisco fanno molto casa mia in questo periodo..ti sei accorta che Fregene ne è piena?!
Ti abbraccio e grazie sempre..per tu sai cosa..
Laura@RicevereconStile

lerocherhotel ha detto...

Decisamente un ottimo comfort food! Fa venire l'acquolina solo a guardarla...

TricTric ha detto...

La ricetta è ottima...ma a colpirmi sono state soprattutto le foto...le hai scattate tu?

http://www.trictric.it/

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà dell’autore e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. Copyright © 2007-2012 LePupilleGustative di Chiara Pallotti