venerdì 3 ottobre 2008

Il mio dolce preferito:la cremina al caramello!



E mi ritrovo qui, a pensare che ho trascurato il mio blog, a sentirmene colpevole ma impossibilitata altrimenti. Lavoro, lavoro e ancora lavoro da non avere tempo per me. E deliri di ogni tipo e sorta. Devo dire che non è un periodo di grandi botte di fortuna, basti pensare nell'ordine che: vado a fare un colloquio di lavoro e vengo" aggredita" da un turco molesto e ubriaco, vado in montagna perchè ho due giorni di stacco e sto 24 ore a 12°C perchè la caldaia si è rotta, vado dalla parrucchiera e l'apprendista riesce a crearmi un nodo così mostruoso pettinandomi che volevano tagliarmi i capelli sotto le orecchie perchè non riuscivano a scioglierlo (i miei sono ben lunghi e ci tengo che rimangano tali...).
Per poi non parlare della sovrapposizione di lavori che non dovevano sovrapporsi e che mi lasciano con ben poca scelta, e varie cose...Ok, vuol dire che ora esco, vado a comprare un paracadute, una tuta mimetica, un salvagente, costruisco un bunker anti atomico e giro armata di sciabola: non si sa mai cosa possa capitare, eh eh eh! Ok, quindi premio consolazione: il crème caramel, il mio dolce preferito. La sua nota di vaniglia, la morbidezza, il caramello buono e dolce...meraviglia.

DOSI PER 6 PERSONE
  • Mezzo litro di latte
  • 130 di zucchero
  • 2 uova
  • 3 tuorli d'uovo
  • una stecca di vaniglia
  • zucchero per il caramello q.b.

Preparazione molto facile: scaldate il latte e lasciate per mezz'ora in infusione la stecca di vaniglia.
Nel frattempo mescolate bene le uova allo zucchero in una terrina e versate a filo il latte tiepido. Fate sciogliere in un pentolino lo zucchero finchè non colorirà e diventerà un bel caramello morbido, versatelo velocemente negli stampini (io ho usato quelli in silicone, meravigliosi) e in ognuno versate il composto fatto precedentemente. Fate cuocere a bagnomaria in forno a 150° per un'ora e mezza circa, dipende dalla grandezza degli stampini e dal forno. In ogni caso, la prova è quella classica da torta con uno stuzzicadente: infilate lo stuzzicadente in uno stampino, se uscirà pulito il crème caramel è pronto.
Lasciate a riposare e raffreddare qualche ora in frigo: ottimo ad gustare in un morbido dopocena sul divano leggendo un libro alla luce di una abat-jour!

13 commenti:

Simo ha detto...

Buonissimooooooooooo....
mi fa piacerissimo rileggerti, mi sei mancata!
buon fine settimana

Gunther K.Fuchs ha detto...

ciao un saluto, cremina al caramello da urlo, ti ho messo ne mio blogroll, cosi non rischio di perderti

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Accidenti che periodo impegnativo-stressante. Morbidamente affrontato da un dolce sontuoso! Buon WE

dolci a ...gogo!!! ha detto...

quante è morbidoso:-)è una vera consolazione....mi hai fatto morire,una specie di fantozzi in gonnella quindi:-)un bacione grande imma

Morettina ha detto...

ANche io adoro il creme caramelllllllll!!!!!!!
Nè mangerei valanghe!!!!!!!
Buooooonooooooo
^____^

berny ha detto...

Non conoscevo il tuo blog..., bello!! complimenti..., ma non lo trascurare troppo.. :))

kristel ha detto...

Molto carino il tuo blog e pieno di delizie!! Poi questo cream caramel é fantastico!
Buon w.e!

Mirtilla ha detto...

buonissimo!!!e mica tanto semplice da preparare ;)

NIGHTFAIRY ha detto...

Evviva, sei tornata!sono contenta..sai che é anche uno dei miei dolci preferiti?non stanca mai!
Ti é venuto splendido..Buon inizio settimana!

Moscerino ha detto...

preparazione molto facile? io l'ho fatto una sola volta ed è venuto un disastro...mi sa che allora sono io che son negata!

blunotte ha detto...

ma che bello questo blog, sono capitata qui per caso dal Imma, ma che bella questa cremina e bello tutto il resto.

Carmen ha detto...

mammamia che bontà!!!!!!

Pupottina ha detto...

wow!
scambio di link?

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà dell’autore e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. Copyright © 2007-2012 LePupilleGustative di Chiara Pallotti