martedì 17 marzo 2009

Le arancine siciliane


Valigie... Cosa sono le valigie? Quelle borse vuote accatastate negli armadi o negli sgabuzzini, ma principalmente, quello che ci mettiamo dentro. La mia valigia giovedì scorso è stata riempita da qualche vestito, un paio di libri mai aperti, una divisa del mio "secondo lavoro", un beauty pieno di trucchi che non servivano, tante magliettine per la sete di sole e caldo, e soprattutto: speranze, paure, preoccupazioni, emozioni che andranno vissute, aspettative, punti interrogativi e ore da colorare e riempire. Ma la cosa davvero bella delle valigie è che al ritorno non si chiudono mai e non si capisce il vero motivo. Io oggi, di ritorno da 5 giorni fantastici con il mio capo in Terra Straniera (che poi tanto straniera non era ma va beh), ho scoperto perché le valigie non si chiudono: perchè sono piene delle cose che abbiamo vissuto e delle esperienze che abbiamo accumulato. Vestiti sgualciti, una manciata di conchiglie che fanno sorridere, il classico sapone "rubato" come souvenir all'albergo, e le tante emozioni che ci portiamo nel cuore e che ci hanno fatto compagnia, i sorrisi, le risate da buttarsi per terra per il mal di pancia, le lacrime delle grandi commozioni, delle grandi vittorie e della nostalgia che ci accompagna in un ritorno in piena notte dopo una bellissima avventura che ci lascia tanto da mettere nella scatola dei ricordi. Tutto questo, arriva dopo un anno bellissimo, un anno che mi ha regalato moltissimo, un anno che festeggio con delle arancine. Arancine dedicate a chi mi ha tenuto la mano nelle avversità e mi ha sempre sostenuta anche quando era lontano da me, a chi è un goloso di natura, a chi diventa felice davanti a un pacchetto nuovo di Pan di Stelle o davanti a una fetta di torta appena sfornata. Le arancine della nostra Sicilia e della nostra "Sorgente", le mie arancine che per ora non hai ancora mangiato ma che mi piacerebbe portarti nel cestino del PicNic al parco con la Wilma :)

DOSI PER 12 arancini circa
  • 1, 5 kg di riso
  • 2 dadi
  • una bustina di zafferano
  • burro
  • grana
  • 3 etti di carne macinata
  • concentrato di pomodoro
  • piselli
  • una manciata di pinoli
  • 2 foglie di alloro
  • farina
  • acqua
  • pane grattugiato
  • olio di semi di arachide per friggere


Le arancine sono un bel lavorone ma danno molte soddisfazioni. Fate bollire 1 litro e mezzo di acqua circa, e metteteci circa 70 gr di burro, la bustina di zafferano, 2 dadi e quando bolle, il riso. Mescolate una volta e poi non mescolate più in modo da non disperdere l'amido nell'acqua. Quando cotto scolatelo, conditelo con abbondante grana grattugiato e fatelo raffreddare. Nel frattempo preparate il ripieno facendo rosolare la carne in olio extra vergine, sfumate con vino bianco, aggiungete il concentrato di pomodoro e fate cuocere coperto a fuoco basso per un paio di ore almeno, anche tre. Aromatizzate con un paio di foglie di alloro, aggiustate di sale. A parte fate cuocere dei piselli surgelati e in ultimo aggiungeteli al ragù insieme ai pinoli. Per formare le arancine, prendete il riso freddo, ricavate delle palle abbastanza grandi e fateci un grande buco al centro, che riempirete con abbondante ragu e chiudete sigillando bene il riso. Formate tutte le palle, passatele in una pastella densa fatta con acqua e farina, e poi nel pane grattugiato. Friggete in abbondante olio e mangiate calde. Ottime davvero, come quelle dei nostri ricordi di ore felici.


15 commenti:

david santos ha detto...

Excellent menu and nice posting. Good idea!!!

Carolina ha detto...

Che belli i tuoi arancini, complimenti! Quella foto dove c'è un arancino aperto fa proprio venire l'acquolina in bocca...
Buona serata!

Simo ha detto...

Sono belle da morire, esteticamente perfette e chissà che buoneeeee....mi fai venire una fame....
baci bacioni

Camomilla ha detto...

Carissima, sai che io non le ho mai assaggiate? Mi hanno sempre colpita per la loro bellezza e per il loro aspetto molto invitante... le tue sono favolose :)

dolci a ...gogo!!! ha detto...

questi arancini sono spettacolari e golossissimi!!tesoro ma dove sei stata di bello????la mai donna del mistero:-)l'importante e che sei tornata piena di esperienze e situazioni e sopratutto emozioni nuove che terrai nel tuo cuore!!!!si legge tra le righe che sei felice ed io lo sono per te tesoro!!bacioni imma

Virginia ha detto...

Certo che è davvero dura fare il giretto tra i blog alla mattina...sarei pronta per mangiare qualsiasi cosa...mannaggia!!!
C'è il ripieno che esce dallo schermo...

Barbara ha detto...

Davvero belle e per me inarrivabili: brava!

lenny ha detto...

Inimitabili e uniche le arancine siciliane: danno gioia e sono l'ideale per siglare i momenti belli.
I tuoi sono perfetti:-))

FairySkull ha detto...

Buoni gli arancini !!!! Ciao !

NIGHTFAIRY ha detto...

mmm..che buooooni gli aranciniiiiiiiiiiiii!!! :-p

sandrine ha detto...

Hi, I find your blog very interesting so I have something for you on my blog Sandrine's
Hope you like it!

Serena ha detto...

Un colpo basso le arancine così... io le adoro da sempre.
Però sono felice di leggere le tue parole e di leggervi la consapevolezza e la gioia nel guardarsi indietro agli ultimi mesi.
Continua così.
Un abbraccio!

i dolci di laura ha detto...

assolutamente divine!

Moscerino ha detto...

bellissime! come il tuo racconto!

Slow Mais ha detto...

Belle belle.
Leggevo qualche tuo post, potresti rispiegare in due righe a uno che ha perso le puntate precedenti la tua "avventura" ?
Mi intriga molto ;-)))

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà dell’autore e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. Copyright © 2007-2012 LePupilleGustative di Chiara Pallotti