mercoledì 28 settembre 2011

Alle parole non dette. Alle emozioni. E a Laura: marmellata di more.



Le parole che non ci siamo detti, ma che Meraviglia mi hanno portato. Le parole che non ho mai avuto il coraggio di dedicarti apertamente. Quelle di cui vado enormemente fiera, ma solo perchè non hanno un nome cucito addosso o un indirizzo verso il quale volare. Le parole che ho lanciato al vento, perchè tu potessi coglierle grazie al sesto senso (che solo le donne hanno funzionante al 100%, ricordi?). E anche queste, che so non leggerai. Le parole che a vicenda non ci siamo dedicati, come le ciliegie che non abbiamo mangiato dalla bocca l'uno dell'altra e il bicchiere di vino che non ti ho versato, mi hanno portato a Lei. E anche solo per questo ne è valsa la pena: gioire, aspettare, vivere, immaginare, sperare, costruire in sogno castelli fatti di petali di camomilla. E avere paura, e piangere e soffrire e sperare ancora. Ma tutto, tutto questo è ricompensato dall'aver trovato Laura
La bellezza dei sentimenti di un cuore di donna non è andata sprecata nel mare blu del web e un altro cuore era pronto ad ascoltare ogni vibrazione. Laura è ancora più bella, elegante, affascinante, forte, travolgente, ironica e luminosa di quanto sapessi e averla potuta abbracciare di persona è stato uno dei tanti doni che questo angolo di rete mi ha regalato in questi anni.



Insieme a te, amica mia, vorrei fare colazione domani mattina con questa marmellata di more selvatiche rubate in giornate settembrine assolate e lente. Il souvenir di ore che hanno ancora il sapore delle coccole. Quelle di cui tanto avrei bisogno stasera, insieme alle tue orecchie ad ascoltare le ultime sconvolgenti dichiarazioni (fresche fresche di giornata!!! gulp!)



La marmellata normalmente io la faccio con frutta matura e perfettamente sana, la lavo e la asciugo delicatamente. Poi peso la frutta, la taglio a pezzetti e metto un terzo del peso in zucchero e il succo di mezzo o un lime. Faccio bollire a fuoco basso fino a quando raddensa (per questa di more ci è voluta una buona oretta e le more metà ne avevo passate e metà lasciate intere). Intanto sterilizzo i vasi con le capsule in acqua bollente per 5 minuti, scolo su un canovaccio sterile (o comunque pulitissimo), asciugo l'interno dei vasi e invaso la marmellata ancora calda riempiendo fino ad un dito dalla chiusura. Poi ribalto sottosopra per una notte intera per formare il sottovuoto. Conservo le marmellata in luogo fresco e asciutto al riparo dalla luce diretta del sole (dentro una credenza). Perfetta anche per farci una golosissima 
crostata autunnale.




17 commenti:

Francy ha detto...

Mi fanno una gola le marmellate fatte in casa!!! Slurp!!!

Simo ha detto...

Quanto affetto traspare dalle tue belle parole...ma dove le trovi? Io sono pasticciona anche nell'esprimermi....
Le tue foto sono sempre pura poesia, mia cara...parlano anche senza parole...
Un bacione e buona settimana

Kika ha detto...

la mia spacciatrice di marmellate non me ne da più nemmeno un vasetto, non è che ne posso avere uno di questi? Quando ci vediamo a cena? Prox settimana son tutta libera e single.

fantasie ha detto...

L'etere ci ha regalato bellissime emozioni... a te Laura! :)

Laura ha detto...

Chiara... Ma tu sei l unica a farmi emozionare....
Laura@RicevereconStile

Claudia ha detto...

Che bel post....e che belle foto...quelle more sono da mangiare con gli occhi!!!!

anna the nice ha detto...

Cara Chiaretta, queste dichiarazioni d'amore tra donne hanno davvero il sapore della vera poesia.
Io, che ti conosco, conosco anche il suono delle tue parole e la luce dei tuoi occhi mentre dici queste cose, mentre le pensi e le scrivi.
Bella la mia Chiaretta.
Peccato le nostre distanze.
Un abbraccio nostalgico.
Anna

UnaZebrApois ha detto...

che belle parole!Mi hai davvero commossa!
un'amicizia così è un dono inestimabile!

Caterina ha detto...

Solo una parola: C o m m o s s a !!

Un abbraccio a te e alla dolcissima Laura

xoxo
Caterina@LemieScarpeRosa

monica@SemplicementePerfetto ha detto...

Arrivo qui dal blog di Laura, è veramente un piacere conoscerti!!!
A presto
Monica

Diana (Apple pie, love for details) ha detto...

Arrivo, tutta commossa, dal blog di Laura..e non credo che me ne andrò più! ^_^
Complimenti!

Diana

titty ha detto...

Pupille gustative! non potevi trovare nome migliore! guardando queste foto non ci sono parole più adatte

MariCrea ha detto...

Immagini stupende...e slurposissime!
Mari

notedicioccolato ha detto...

"Ecco per te il 2° numero di OPEN KITCHEN MAGAZINE!
Per sfogliarlo gratis clicca qui:

http://www.openkitchenmagazine.com/

Puoi seguirci anche su Facebook cliccando qui:

http://www.facebook.com/openkitchenmagazine

Un abbraccio,
il Team di OPEN KITCHEN MAGAZINE

ps: ci farebbe molto piacere se potessi condividere il banner del magazine con tutti i tuoi amici! Per farlo basterà andare sul nostro sito, nella sezione "condividi" e prelevare la copertina del magazine; il link diretto è questo:
http://www.openkitchenmagazine.com/condividi/
Te ne saremmo davvero grati! ^.^"

Pink Butterfly ha detto...

Scopro il tuo blog seguendo il link dal post di Laura. Le tue parole sono profonde quanto le sue. Vi siete toccate il cuore. Che emozione!
Buona giornata
Ilaria

Laura ha detto...

Non potevo non farlo.
Passano i mesi...e io ho aggiunto la foto ed il link a questo post sulla colonna dx del mio blog.
Perchè mi ci commuovo sempre, ChiaraMia.
Ti Adoro.
Laura@RicevereconStile

Francesca P. ha detto...

Che bella sensazione mi ha lasciato leggere questo post così sincero, aperto e sentito... :-)

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà dell’autore e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. Copyright © 2007-2012 LePupilleGustative di Chiara Pallotti