domenica 25 ottobre 2009

Raccogliendo la luce: ora solare e barchette di marmellata


Nome: Chiara Alba.
L'11 agosto la mia guida spirituale terrena, Don Antonio, mi ha scritto in un sms (che moderno per un prete che di primavere ne ha viste!) "Ricorda il tuo battesimo, raccogli tanta luce".
Oggi, una domenica dalla luce quasi irreale. Una di quelle giornate in cui riesco a riequilibrarmi, mi dedico al mio mondo che spesso trascuro rincorrendo progetti ed impegni lavorativi che in questo periodo non lasciano spazio. Una domenica in cui un'ora di chiaro ci viene tolta per lasciarci a lunghe serate fredde da passare in casa rintanati. Una domenica in cui le forme prendono anima, in cui un cucchiaio mi ricorda un anello, una promessa fatta a me stessa da portare avanti sempre e comunque.



Oggi è stata una giornata di Grazia, di calma e di cura del mio piccolo Io, di riallineamento con quella parte di me che viene schiacciata dalle grandi corse quotidiane, dai profondi dolori del cuore, dalle difficoltà del crescere prendendo coscienza che essere una persona che non si accontenta nella vita comporta talvolta dei sacrifici infiniti e non tutte sono vittorie.



Però oggi questa Luce, nel cambio dell'ora solare, mi ha dato un po' di quella pace che tanto mi serve alla vigilia dell'ennesima avventura in terra straniera rincorrendo il sogno del mio lavoro impossibile e dei miei enormi desideri che non cadono mai, sotto nessun bombardamento.
Impossibile è davvero una parola che nel mio vocabolario stenta ad entrare.

Dedico a questa giornata queste crostatine che avevo fatto un po' di tempo fa, semplicissima pasta sucrè di Christophe Felder con un cuore di marmellata fatta in estate con pesche e albicocche, zucchero di canna e una spruzzata di lime. Il segreto? La frolla è stesa sottile sottile, sono friabilissime e sono un comfort food eccezionale in semplicità e genuinità.

INGREDIENTI
  • 200 gr di farina 00
  • 120 di burro
  • 80 gr di zucchero a velo vanigliato
  • 25 gr di farina di mandorle
  • 1 uovo
  • un pizzico di sale
  • marmellata di pesche e albicocche

Lavorate il burro a temperatura ambiente con lo zucchero e l'uovo con una forchetta. Aggiungete in un colpo le farine con il pizzico di sale e lavorate velocemente senza far scaldare la pasta. Lasciatela riposare in frigo per un'ora. Stendetela successivamente molto sottile, foderate gli stampini, riempiteli con un cucchiaio di marmellata, decorate con le strisce e cuocete a 180° per 10-12 minuti. Conservate in scatole di latta.


14 commenti:

Alessandra ha detto...

Si è vero nulla è impossibile. Bella frase nella tua intestazione o header, è la verita. Quella verità di cui io ultimamente mi nutro poco. Sai a volte, si conosce la strada ma non si sa come percorrerla....a me succede così. Forse il mio volere non è ancora giunto a maturazione, non so. Prendersi cura della propria anima credo sia essenziale per il raggiungimento di quella pace e serenità interiore, di cui oggi tutti siamo bisognosi, ma che difficilmente riusciamo a raggiungere. Per prima io, sfuggo dal soffermarmi e staccare la mente da tutto e da tutti, non ci riesco, o forse non voglio, non so. Ottime crostatine e belle foto. Buona giornata.

Simo ha detto...

Che belle riflessioni Chiara...anch'io sai sono giunta ultimamente ad un certo equilibrio..e devo dire che sto bene, vivo meglio, e vedo positivo...
Le tue crostatine sono meravigliose, rispecchiano la luce che c'è in te!!!!!!!
Un bacione

Mariù ha detto...

Che pace questo post!
Queste barchettine ora mi sembrano una cosa sublime nella mia mattinata...
A presto,
m.

aTe ha detto...

Il miracoloso segreto della tua dolcezza è che possiede l'arte di zuccherare anche le creazioni che nascono dalle tue mani.
Quindi dolce lavoro a te dolce strega!

anna the nice ha detto...

cara Chiara,
non avevo dubbi che la luce fosse in te e tutta intorno a te. Io l'ho vista subito. E son contenta che un pò di buio sia sparito ora dal tuo cuore.
Anch'io in questo periodo sto cercando di 'catturare' la luce per il mio nuovo corso.
Passa da me e capirai
Un abbraccio forte
a presto
anna

Chiara ha detto...

che post meraviglioso!!!!infonde tanta serenità, e davvero tanto luce, quella luce che illumina l'anima, il cuore, la vita regalando pace e gioia
un abbraccio!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

tu sei piena di luce chiara che a volte copri con grossi mantelli solo per proteggerti ma basta crederci un po di piu e buuttare via quel mantello!!wow le crostatine sono bellissime oltre che buone e danno tanta positività!!!un bacione grande imma

Gunther ha detto...

sono magnifiche decisamente un conforto quell'ora del cambio di ora ci ha permesso di essere più riflessivi è un regalo secondo me

stefi ha detto...

Anche io faccio spesso la pate sucrè di Felder Favolosa!!!
E queste tue barchette hanno un aspetto magnifico oltretutto sono bellissime!!!!!!

Federica ha detto...

un post bellissimo..in tutti i sensi!! complimenti per queste deliziose crostatine!

Gio* ha detto...

..anche per questo Ti Amo sorella mia..

NIGHTFAIRY ha detto...

Leggerti fa bene all'anima..Barchette favolose, tu anche di più!

Moscerino ha detto...

sono felice di questa tua giornata luminosa. ma le barchette non mi sembtano così semplici come dici! a parte che sono bellissime..come si fa quella forma strepitosa e originale? solo strisce? sono certa che a me uscirebbe fuori un disastro..

Lydia ha detto...

Benrtirovata!!!

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà dell’autore e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. Copyright © 2007-2012 LePupilleGustative di Chiara Pallotti