mercoledì 9 novembre 2011

Sembro americano ma sono italianissimo: polpette di melanzane & ketchup casalingo



Riemergo da una fase di grandi elucubrazioni notturne, ore e ore a rigirarmi nel letto riposseduta dai mille pensieri su quello che verrà. Eh già, alla mia veneranda età ho deciso di fare il grandissimo passo. No, macchè, non si pensi al matrimonio, credo che in questa vita proprio non ci sarà, vedremo nelle prossime ma devo dire che nemmeno mi interessa. Una settimana fa una notizia meravigliosa ha avvicinato il mio grande sogno di un poco: la delibera al mutuo. Ed è scattata dopo la fase A (ovvero andare in banca a supplicare i direttori a concedermi fiducia stordendoli di parole a raffica) la fase B, cioè la ricerca disperata della casa. Ho un gran cu.., ehhmm, fortuna: nessuno tra i piedi, deve piacere solo a me. Dopo anni e anni e anni alla ricerca del fidanzato perfetto, dopo ore trascorse al telefono o alla toilette per agghindarmi al meglio o ai fornelli per portare a casa un Principe Azzurro, ho capito che qui non possiamo parlare nemmeno di Principe Carta da Zucchero! Se aspetto che il principe arrivi sotto la mia torre e venga a salvarmi, sono sicura che io diventerò decrepita mentre lui o avrà perso l'indirizzo della torre presentandosi a quella di un'altra oppure avrà trovato qualche lucciola sulla strada a fargli troppa compagnia.




Purtroppo tutto ciò non piace ai genitori, che improvvisamente cercano di affibbiarmi qualsiasi essere dotato di appendice tra le gambe che reputano single e accettabile. E scatta la "Fiera dell'Avanzo". Vengono tirati fuori dal cilindro dei nomi quanto meno improponibili, gente con cui ero fidanzata quando c'erano davvero le lire ed era lo scorso millennio! Per non parlare poi di quei soggetti che ho desiderato alla follia, per i quali mi sono disidrata a suon di lacrime e pathos, quelli che però non si sa perchè mi hanno sempre detto "non è il momento giusto". E fin qui va tutto bene, ci sta. Ma dopo che non mi hanno voluta, sono tornati alla carica come delle cavallette, degli stalker. Improvvisamente io per questi soggetti divento in qualche modo l'incarnazione di tutti i loro desiderata, la Donna Perfetta verso la quale riversano ogni singola fantasia, da quelle erotiche e perverse a quelle di progetto del nido con pargoli annessi & connessi. E non demordono e vanno avanti per anni a dire "ma tu... ma se tornassi indietro... e dammi una speranza". Eccheppalle! La mia Fiera degli Avanzi è devo dire abbastanza vasta e comprende anche dei soggetti che indubbiamente sono anche degli esemplari di maschio italiano molto gradevoli alla vista e certamente in grado di produrre dei piccoli cloni dalle fattezze meravigliose, ma spesso, ahinoi, mancano di mordente. Grave pecca.

E soprattutto sono degli avanzi che nel giro di questi anni sono stati cucinati, messi in frigo, riscaldati in padella, surgelati in sacchettini, scongelati, ripassati in microonde, di nuovo in frigo e ora stazionano sul tavolo in cucina da giorni: da lavanda gastrica e sigilli dell'Asl. Più che indigesti, velenosi.

Ai miei genitori vorrei dire: mamma, papà, non lo sapete che congelare e scongelare un  fidanzato alimento varie volte è altamente nocivo alla salute? Credo che sia anche illegale ;)






Oggi una ricetta che sembra americana ma italianissima: polpette con melanzane & ketchup casalingo. Il tutto guarnito da chips home made. Io l'ho trovata ottima per tutti: per i bimbi, per i grandi, per una serata tra amici, per una serata di quelle che mangi sul divano davanti al tuo show/film preferito...


INGREDIENTI PER 4

::  400 gr di macinato di vitello scelto  ::
::  250 gr di salsiccia  ::
::  5 patate grosse  ::
::  1 melanzana grossa ::
::  400 gr di pomodori cherries  ::
::  un uovo  ::
::  parmigiano grattugiato  ::
::  abbondante basilico  ::
::  sale, pepe, noce moscata  ::
::  3 rametti di timo  ::
::  due cucchiai di aceto  ::
::  un cucchiaio di zucchero  ::
::  olio per friggere  ::

::  olio di oliva  ::

::  pane grattugiato  ::


Lavate la melanzana, tagliatela a metà e fatela bollire fino a quando morbida. Scavatene la polpa, strizzatela e ripassatela in padella con un filo di olio, sale e basilico. Bollite una grossa patata, fatela raffreddare e schiacciatela. In una terrina mescolate il macinato, la salsiccia privata dalla pelle, la patata, la melanzana ripassata, un uovo, il formaggio, il basilico tritato, il timo e profumate con sale, pepe e noce moscata (io spesso aggiungo anche coriandolo tritato). Dovrete avere un composto morbido ma consistente: se dovesse essere troppo molle aggiungete del pane grattugiato. Formate delle polpette piccine, passatele nel pane grattato e friggetele in olio di oliva. 


A parte preparate il ketchup: lavate i pomodorini, devono essere belli maturi. Tagliateli in quarti e fateli cuocere in una padella antiaderente con un goccio di olio, sale e basilico per circa un quarto d'ora. Passateli al passaverdure ( o mixer se poi però passate al setaccio per eliminare le pelli) e rimettete sul fuoco: sfumate con aceto e zucchero, cuocete per 5 minuti e aggiustate di sale. 


Per le chips: tagliate con una mandolina a fette sottili le patate, lasciatele in acqua fredda corrente per eliminare l'amido una mezz'oretta, tamponate e friggete in generoso olio di semi di arachide fino a doratura. Salate solo prima di servire.



12 commenti:

Simo ha detto...

Tesoro, ricordati che esiste un detto...meglio sole che male accompagnate.
Io lo trovo perfetto, molto efficace e adattabile a varie situazioni (amicizie, fidanzati vari, famigliari invadenti, suocere impossibili...)
Tornando a noi...mia figlia (ma non solo lei....) impazzirebbe per questo mix di golosità..
Ti mando un grosso bacione e sai che puoi scrivermi quando vuoi.
In bocca al lupo per tutto!!!!!!!
bacioni grandi

Kika ha detto...

sei meravigliosa! Butta via tutti quei sacchettini, che a volte i miracoli possono accadere

Milen@ ha detto...

Ti dirò, amo in modo viscerale la cuccina italiana e meno quella estera, ma un'interpretazione per così dire "fishion" delle due mi ispira molto .D

stella ha detto...

Chiara all'inizio ti leggevo malinconica e volevo semplicemente scriverti: non demordere che quando meno te l'aspetti il principe azzurro arriverà! Poi invece la vena ironica ha preso il sopravvento e non riesco a smettere di ridere :-D

Laura ha detto...

Evviva evviva per la delibera!!!! Per questa meravigliosa ricetta...mi prometti che quando ci vediamo me la prepari?!?! Io ho una fissa per le polpette di melanzane....
Un bacio tesoro...ti scrivo con calma ( mah......).
Bacino.
Laura@RicevereconStile

anna the nice ha detto...

La libertà di avere uno spazio tutto tuo non è confrontabile con la presenza di un principe azzurro, soprattutto se è un principe vanitosetto che fa tante storie.
IO ti sposerei subito e vorrei trascorrere quanto più tempo possibile con te, con il tuo mondo e con i tuoi splendidi colori che ti porti dentro e regali a chi ti conosce.
Quindi vai alla grande verso questo nuovo progetto che, sento, diventerà l'inizio di una nuova strada.
Ti voglio bene Chiaretta bella e ti auguro tante cose meravigliose come te.
Io sono stata a Milano ma non ho avuto il tempo di chiamarti.
Ti anticipo che ci sarò anche il 18 prossimo alla Feltrinelli di cui poi ti mando il link. Cerca di venire così ci abbracciamo un poco...
Le polpette le prenotiamo per quando riusciremo a sederci su un divano CON CALMA a parlare un pò.
(Ma dovremo aspettare la pensione???)
Un bacio
Anna

Stella ha detto...

Le polpettine sembrano deliziose, sicuramente le proverò! Grazie per la ricetta ;-)

http://thestyleattitude.blogspot.com/

Kika ha detto...

Già lo so che non lo farai, ma te lo giro lo stesso. Un bacio affettuoso amica mia
http://chicchedikika.blogspot.com/2011/11/i-miei-7-links.html

se famo du spaghi ha detto...

sono capitata qui per caso e il tuo post mi ha fatto scendere le lacrime dal ridere...
sbarazzati di tutti questi sacchettini e fai posto a qcs di nuovo e più gustoso...
roberta

ady happyborn ha detto...

incantata dal tuo blog lo metto subito tra i miei preferiti! bellissime le polpettine di oggi baci ady

mariangela ha detto...

sono convinta che i detti popolari nascano da situazioni reali ed hanno un fondo di verità, anche se sembrano banali. Quindi: meglio soli che male accompagnati
io il principe azzurro, l'ho trovato quando non ero più giovane e, come dice una delle mie comiche preferite, prima ho baciato tanti di quei rospi...che non si trasformavano.
complimenti per le polpettine

Cooking Therapy ha detto...

Rimango sempre estasiata dalle tue ricette e dalle tua presentazione fotografica... è tutto incredibile e non nego che vorrei raggiungere presto il tuo livello!!!
Sei bravissima e fantasionsa...non mollare e take it easy... tutto arriva!!!

Un saluto
Chiara

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà dell’autore e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. Copyright © 2007-2012 LePupilleGustative di Chiara Pallotti