domenica 4 aprile 2010

Tradizioni pasquali&Pastiera: Zia AnnaMaria docet



Anche i muri conoscono le mie origine sorrentine, anche perchè ne vado abbastanza orgogliosa. Tutti mi scambiano per nordica per aspetto, faccina pulita da Madonnina e capellino biondo. Però quando mi conoscono meglio capiscono che dietro questo aspetto etereo c'è O' Vesuvio! E... si salvi chi può ah ah!




Un anno fa, con grande sorpresa, ci ha fatto visita direttamente da Meta di Sorrento Zia Annamaria e suo nipote Angelo. Da brava zietta è arrivata carica di doni: una meravigliosa pastiera e un limoncello fatti da lei. Una sinfonia.
Io mi vergognavo come una ladra a far vedere le mie pastiere "nordiche", rispetto la sua verace sembravano prodotte a Berlino, a Oslo!(sebbene siano dieci anni che le faccio tra tribulazioni varie, troppo secca, cruda da far schifo, bruciata fuori liquida dentro..) Ovviamente non ho perso tempo, taccuino e penna ed eccomi qui, con la sua ricetta, che devo dire è una bomba. Ho diminuito lo zucchero perchè io non amo i dolci dolcissimi, ma ugualmente la percentuale risulta così zuccherina che ha letteralmente creato caramello bellissimo in cottura, uno spettacolo alla vista. Le dosi sono enormi, perchè da usanza se ne fanno tante per essere regalate ad amici (che non aspettano altro voraci come lupi e pronti a combattere duelli a sangue per una fetta di pastiera) e parenti, a me ne sono venute 6. Se volete dividete in tre e fatene due.







DOSI PER 6 PASTIERE 


Pasta frolla
1500 gr di farina
750 gr di burro
500 gr di zucchero
6 uova
buccia di 3 limoni

Crema Pasticcera
1,5 litri di latte
12 uova
220 zucchero
120 farina
vaniglia

Per il ripieno
1, 5 kg ricotta
3 scatole di grano da 420 l'una
900 di latte
1200 gr di zucchero
9 uova
3 cucchiai di burro
4 fialette Pane Angeli essenza fior d'arancio
1 fialetta essenza Millefiori
vaniglia
cannella
300 gr canditi arancia e cedro
buccia di 4 limoni
succo di 2 arance
un bicchierino liquore Strega



Fate la frolla e fate riposare in frigo per almeno un'ora. Preparate la crema pasticcera e fate raffreddare. Mettete il grano con il latte e il burro in un tegame a fuoco basso finchè non diventa crema e fate raffreddare. Unite in un recipiente molto capiente la crema, il grano, la ricotta, le uova, lo zucchero, i canditi, i profumi vari. Foderate con la pasta frolla, mettete ripieno fino all'altezza della teglia con un mestolo, fate le strisce per decorare e la parte più delicata: la cottura.


La pastiera va cotta a 170° massimo per un'ora e mezza circa. Deve risultare dorata, lucida e la pasta colorita ma non scura. Fate raffreddare, conservate in frigo un giorno e al secondo giorno gustate in tutto il suo splendido profumo inebriante. Grazie Zia, è una delizia.



18 commenti:

Luciana ha detto...

mmm....che buona!!! questo è un dolce che mi ha sempre incuriosita ma che non ho mai osato fare!!! complimenti cara...un bacio e buona Pasqua

Sebastiano Landro ha detto...

Bel post e auguri di buona Pasqua!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

tesoro per questo fra noi c'è sempre stata sintonia...c'è il vesuvio che ci unisce!!!!grandissima questa pastiera, perfetta davvero... evviva la zia!!!tesoro ti faccio tanti auguri per una serenissima pasqua,tvb,Imma

Luca and Sabrina ha detto...

Ci hai fatto sorridere, in effetti ti immaginiamo come o' Vesuvio, per la tua creatività e per il tuo spaziare a 360 gradi!
La pastiera che hai preparato è davvero magnifica e ci immaginiamo il suo profumo, che tu definisci inebriante, in effetti a renderla una torta speciale contribuisce molto anche il profumo! Unico davvero!
Baci e Buona Pasqua
Sabrina&Luca

Simo ha detto...

...che meraviglia!!!!
A me, da buona lombarda, sembra perfetta...il giudizio finale lo lascio a qualche napoletana verace...!
Però ti dico che una fettina me la assaggerei più che volentieri...
Un bacione cara ed ancora auguroni!

UnaZebrApois ha detto...

Tanti auguri di Buona Pasqua e complimenti per questE pastiere che sono davvero uno spettacolo!!!E la foto del caramello poi è davvero stupenda!!!

Anonimo ha detto...

Ciao, più o meno le dosi e gli ingredienti son le stesse che ho fato anche io, a me son venute due teglie da 22 una da 20 e una da 26 cm. quest anno diversamente dallo scorso anno volevo mettere anche il limoncello, ma me son proprio dimenticata,una cosa che mi dispiace è quella che non posso mettere i canditi come da vera pastiera perchè piacciono solo a me..managgia!!! cmq è buonissima e anche se in ritardo faccio a te e ai tuoi lettori auguri di buona pasqua
Anna da Fano

le pupille gustative ha detto...

X Anna: più o meno le torte sono venute così anche a me, diciamo che forse un paio erano più piccine per cui ne sono venute 6. Sai che al limoncello avevo pensato anche io? Però non avendone in casa uno davvero artigianale e buono, ho preferito la scorza del limone naturale! Un caro salutone a te! Chiara

Gunther ha detto...

più che una pastiera è una pastierona bellissima e golossisima, questa variante con la crema pasticcera mi piace molto

Anonimo ha detto...

ciao sono lia..
sono unba vera delizia le pastiere essendo anch io nativa di giù quasi vicino napoli,e devo dir la verità ora che sono stata giu x pasqua me ne sono fatta una scorpacciata poi da noi si usano fare tre tipi di pastiera la pastiera di grano(che è codesta che hai tu) la pastiera di tagliolini e la pastiera di riso..che dirti sono una vera bombaaaa ma allo stesso tempo buone tutte e tre..
infatti mia suocera me le ha fatte tutte e tre per portarmele via a firenze..
un saluto da lia

le pupille gustative ha detto...

X Lia: sai che non ero a conoscenza degli altri tipi di pastiera? CHissà che buone, devo documentarmi, anzi, devi aprire il blog e farmele conoscere tu :) UN bacione, a presto Cara Lia!

Anonimo ha detto...

buongiorno carissima..
provale sono davvero buone..
sai ci sto pensando di aprire un mio blog ma non so il perchè ho un pò di paura di non essere all altezza come tutte voi...
e da un po che seguo il tuo blog xchè mi piace tanto e poi sono molte interessanti e belle le tue ricette dimmi e informami un po a cosa si va incontro aprendo un blog di ricette e quali sono le conseguenze..!?
io non sono una eccellente cuoca, ma mi piace tantissimo stare ai fornelli e inventare e provare ricette nuove.
un abbraccio forte da lia

le pupille gustative ha detto...

X Lia: anche io avevo i tuoi timori, ma sono infondati, non è una gara alla blogger più brava, è un mondo che si apre, fatto di amicizia, curiosità, ricerca del bello e del buono. Per me, il mio blog, è la mia IsolaFelice, è il libro che scrivo io, un angolo che faccio come voglio, seguendo il flusso del cuore e della vita. Vedrai che sarai solo che felice di dedicarti a qualcosa che amerai davvero moltissimo. E poi, ovvio, io ti sarò sostenitrice! un bacione

Anonimo ha detto...

grazie di cuore..
sono molte belle le parole che mi hai detto..
ho 35 anni e sono mamma di due bimbi adorati bimba di 13 anni e maschio di 7 e poi ce il lavoro che mi porta via il tempo a parte quello che ti portano via i miei due cuccioli...ma trovo sempre il tempo x fare visita a voi
appena mi deciderò di fare questo passo di aprire unmio blog te lo farò sapere subito...
un caloroso abbraccio da lia

provare per gustare ha detto...

ciao..
come promesso eccomi qua finalmente ci siamo decise io e mia nipote ad aprire un blog tutto nostro, speriamo bene...
non ci sono ancora ricette ma e gia un grande passo ora via via posteremo le nostre semplici ricette
ciao da lia

le pupille gustative ha detto...

X Lia: bravissima, sono proprio contenta che hai deciso di iniziare! non mi esce però la tua url del blog!!! Mandami il link così posso venire a trovarti. Un abbraccio grande

ஃPROVARE PER GUSTAREஃ di ஜиαтαℓια & ριиαஓ ha detto...

ciao sono lia è questo il link http://provarepergustare.blogspot.com/ ho bisogno di sostenitrici :D.. tra pochissimi giorni sarà ricco di ricette. e sarei contenta se le provassi. ciao un bacione lia

ஃPROVARE PER GUSTAREஃ di ஜиαтαℓια e ριиαஓ ha detto...

ciao..
ti ho inserita nel membro così non mi sfuggi più..
un abbraccio a prestoooo

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà dell’autore e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. Copyright © 2007-2012 LePupilleGustative di Chiara Pallotti